Ciao, sono Annalisa.
Sin dalla mia tenera età sentivo una forte attrazione verso gli animali, di razza e non.
Crescendo però, ho cominciato ad osservare con più attenzione i gatti. Questi magnifici felini, enigmatici, osservatori attenti ma discreti, hanno subito conquistato il mio cuore. Loro, animali dall’intelligenza strabiliante e dalla particolare sensibilità riescono ad entrare in sintonia con l’uomo, a comprenderne lo stato d’animo e a lui dedicano il loro affetto in modo incondizionato.
Accarezzandoli noi stiamo meglio, perché? Vengono liberate le endorfine che agiscono positivamente sul nostro cervello , soprattutto quando siamo un po’ giù di morale. I principi della Pet-Terapy si basano proprio su questo.
Detto questo, io sono stata letteralmente ammaliata dal loro mistero e dal loro fascino. Ora per passione, allevo dei gatti persiani di alta genealogia. Come non si fa ad innamorarsi di questi felini? Si muovono con un’eleganza straordinaria, il loro mantello ad ogni passo sembra fluttui nell’aria per poi riappoggiarsi lentamente al loro corpo. Io amo questi animali incondizionatamente, li seguo durante tutta la giornata e dedico loro moltissime attenzioni.
Molto interesse ho dedicato anche alla scelta del nome dell’allevamento “L’Occhio di Ra”. Il gatto era un animale sacro in tutto l’antico Egitto e ad esso venivano dedicati templi, poesie e invocazioni, mentre i resti mortali ne venivano mummificati.
Ra è il Dio-Sole di Eliopoli nell’antico Egitto. Emerse dalle acque primordiali del Nun portato tra le corna della vacca celeste, la Dea Mehetueret.
Secondo la leggenda, il dio del sole egiziano Ra attraversava ogni notte gli inferi per risorgere trionfante all’alba.

E’ spesso rappresentato simbolicamente con un occhio (l’occhio di Ra).
Ra è colui che ha creato l’uomo, fu il primo Faraone e stabilì i costumi degli egizi. Dalla dodicesima dinastia in avanti, fu congiunto con il Dio tebano Amon, fino a diventare la più importante divinità del pantheon egizio con il nome di Amon-Ra. Egli rimase per secoli il Dio supremo.
La figlia di Ra è talvolta simboleggiata da un gatto che protegge Ra dal serpente Apep.
Bastet seduce e incanta, in lei vi sono il maschile solare e il femminile lunare, la forza luminosa a tutti palese e la potenza indipendente e misteriosa, segreta, femminina, lunare. Bastet era la signora dell’amore, della gioia, del piacere, della danza e del canto e sotto la sua protezione erano posti gli animali a lei sacri, i gatti, ma anche chi incarnava questi aspetti d’indipendenza e di fascino misterioso, di fragilità e di bellezza.
L’iconografia dell’occhio divenne simbolo di luce, rinascita e completezza. Gli stessi valori che sostengono il nostro allevamento, votato alla ricerca della perfezione di razza.
 

 

 

Allevamento Amatoriale di gatti Persiani

Riconosciuto dalla Associazione Nazionale Felina Italiana (ANFI)

e dalla Fédération Internationale Féline (FIFe)

Annalisa Grigolo
Jesolo - Venezia
Cell.: 349/0737420
347/9812609
www.locchiodirapersians.it
E-mail: locchiodira@locchiodirapersians.it